martedì 20 marzo 2012

ULTIMO DIAFRAMMA

la prospettiva della casa e la GRU GIALLA 

Oggi pensavo al giardino, e ai balconcini che riempivo di fiori...per quest'anno i fioristi non fanno affari con me, ma l'anno prossimo....ahhhhh che meravigliosi sogni mi riempiono la testa, e sono tutti pieni di fiori fantastici e delicati...con un angolo  con una panchina vicino alle rose bianche, dove io invecchierò pacificamente

MA INTANTO.....

L'ultimo diaframma è caduto, ora tutto intorno alla casa, tranne il lato EST dove poggia la GRU GIALLA è scavato e l'impressione è leggermente inverosimile



 Il "pilota-comandante-condottiero" sta finendo il proprio lavoro

ma senza di lui certi macigni chi li avrebbe spostati?
















Il lavoro di scavo pare terminato, la vista attraverso la rete rende tutto un filino più triste di quanto necessario
Il tetto senza tegole la rende spoglia, ma quasi fosse in letargo, in attesa di una nuova rinascita, di nuove vesti














La porta d'entrata, sbarrata, bloccata


la FU-porta













Ora ci sono gli omini ( sembrano piccolissimi) che tirano fili  e prendono misure in fondo allo scavo guardando il progetto
Ora i giochi si fanno interessanti!

e mentre un brivido mi corre lungo la schiena, sorrido e annuisco....

Nessun commento:

Posta un commento