mercoledì 29 febbraio 2012

CHE I LAVORI ABBIANO INIZIO - Pensieri e parole raccolte, sentite, meditate in FEBBRAIO 2012

"Chi ride degli altri, ha molto da imparare"

ɐʇsıʌ ıp oʇund oɹʇlɐ un ɐp ǝsoɔ ǝl ǝɹǝpǝʌ oɯɐ




L'amicizia è
una rosa bianca
per una farfalla gialla
o
una rosa gialla
per una farfalla bianca


Saggezza
Per questo è importante lasciare che certe cose se ne vadano, si distacchino. Non aspettarti che riconoscano i tuoi sforzi, che capiscano il tuo amore. Bisogna chiudere i cieli. Non per orgoglio, per incapacità o superbia. Semplicemente perché quella determinata cosa esula ormai dalla tua vita. Chiudi la porta, cambia musica, rimuovi la polvere. Smetti di essere chi eri e trasformati in chi sei. [Paulo Coelho]



11.02.2012 Bene, anche oggi mi sono sentita dire :
               1. Sei una grande persona (credo per merito del girovita, ero dal panettiere a comprare il mio solito chilo e mezzo di pane quotidiano, per mantenere la linea)
               2. Io ti vedrei a Zelig perché ogni volta che ti vedo mi fai ridere (credo che si riferisca al trucco, o ai capelli, o agli abiti, dato che ha aggiunto che non serve che io mi travesta per CARNEVALE)


11.02.2012 INIZIO LAVORI!

Whitney Houston - Whitney Elizabeth Houston, nota come Whitney Houston (Newark, 9 agosto 1963 – Beverly Hills, 11 febbraio 2012)



Si può essere civili con sincera cortesia o, quando è necessario, con misurata durezza (cit.)




"Da non perdere, per perdersi."
 meravigliosa definizione in cui vorrei rifugiarmi per i prossimo 50 anni....



La vita può allontanarci ma l'amore continuerà [ARISA in "LA NOTTE"- Sanremo 2012]


influenza, molesta e ignobile


e mi capita di pensare di volere chiedere alle farfalle dei loro sogni, mentre volano tra i fiori...

Se continui a guardarti indietro, non vedrai mai ciò che hai davanti – (Ratatouille) 


Mi avevi già convinto al "ciao". Dorothy (Renée Zellweger) 
                                                                 [JERRY MAGUIRE]


LA TERRA NON PUÒ CHE AMARE L'ALBERO




ARIA DI PRIMAVERA



29.02.2012 
















L'ATTESA




L'attesa mi  porta in una strada in un bosco che pare incantato.
Scricchiolano le foglie sotto i piedi. Il cielo è perfetto, senza ombra di alcuna nuvola. 
Il canto degli uccellini chiama la primavera.

Il bosco sta ancora dormendo, ma pare girarsi, come quando la mattina presto ci giriamo nel letto, e sogniamo ancora, prima di svegliarci del tutto.

Tutto pare un richiamo al risveglio della primavera.
La panchina è un invito alla calma e alla pace e lasciare il pensiero andare oltre ogni steccato.

Oltre c'è ancora il bosco incantato, dove la luce del cielo porta lontano, lontano.
Dove tra poco i fiori copriranno le foglie secche e tutto brillerà di verde.

In attesa di un'altra attesa, mi nascondo nei piacevoli pensieri, nelle sensazioni leggere mi ricarico e lascio andare in alto, in alto, in alto la preghiera ... che arrivi a chi di dovere con tutto il mio amore sincero....

martedì 28 febbraio 2012

Lo spirito nella casa...: Lo Spirito risponde all'appello.

Lo spirito nella casa...: Lo Spirito risponde all'appello.: Preso pari pari dal blog di Sabrina . "Nella notte tra il 22 e il 23 ottobre Rossella Urru ed altri due cooperanti spagnoli (Ainhoa Ferna...

LA CANZONE DEL SOLE

Un'estate di 20 anni fa
l'estate 1992, cantava Jovanotti, l'estate delle mie e delle tue vacanze
c'è stato un momento in cui  prepotentemente assaggiai la vita
avevo la coda ad aspettarmi, e io educatamente non rifiutai mai nessun invito!
MI SONO DIVERTITA MOLTISSIMO e me ne vanto!
Tutto iniziò ascoltando alle 5.50 del mattino, appena entrata nel mio ufficio della fotolito Quadrifoglio ( ormai defunta) questa canzone.

LA CANZONE DEL SOLE

Fu come essere folgorata da un fulmine potentissimo
e senza troppi ragionamenti colsi l'attimo e ogni fiore che trovai sulla mia strada
In breve mi godetti la sensazione unica e speciale di ESSERE IO e non la ragazza di...o la dipendente di... o la figlia, sorella di... ERO IO, ERIKA! e avevo amici MIEI e andavo con i miei amici a volare in parapendio, a camminare in montagna e lasciavo indietro tutto il superfluo. Io contavo! Finalmente...
passai una meravigliosa e corroborante estate con diversi spasimanti e un ragazzo che mi ha perso per strada.
in Settembre , il 3 esattamente feci un colloquio di lavoro che andò benissimo da quello che poi diventò mio marito.
sono 20 anni... e l'estate 1992 fu la più eccitante e avventurosa della mia vita.
tutto ciò che arrivò dopo fu solo la conseguenza di quelle scelte istintive ... che benedico ancora...
e ogni volta che ascolto questa canzone ripenso a quei momenti con un pizzico di nostalgia e molta fierezza



Le bionde trecce, gli occhi azzurri e poi
le tue calzette rosse
e l'innocenza sulle gote tue
due arance ancor piu' rosse
e la cantina buia dove noi
respiravamo piano
e le tue corse, l'eco dei tuoi no,(oh no)
mi stai facendo paura
Dove sei stata cosa hai fatto mai?
Una donna, donna, dimmi
cosa vuol dir sono una donna ormai.
Ma quante braccia ti hanno stretto,
tu lo sai per diventar quel che sei
che importa tanto tu non me lo dirai,
purtroppo.
Ma ti ricordi l'acqua verde e noi
le rocce, bianco il fondo.
Di che colore sono gli occhi tuoi
se me lo chiedi non rispondo.
O mare nero, o mare nero, o mare ne..
tu eri chiaro e trasparente come me.
O mare nero, o mare nero, o mare ne..
tu eri chiaro e trasparente come me.
Le biciclette abbandonate sopra il prato e poi,
noi due distesi all'ombra.
Un fiore in bocca puo' servire sai,
piu' allegro tutto sembra
e d'improvviso quel silenzio fra noi
e quel tuo sguardo strano
ti cade il fiore dalla bocca e poi, (oh no)
ferma, ti prego la mano.
Dove sei stata cosa hai fatto mai?
Una donna, donna,donna dimmi
cosa vuol dir sono una donna ormai.
Io non conosco quel sorriso sicuro che hai
non so chi sei, non so piu' chi sei,
mi fai paura oramai, purtroppo.
Ma ti ricordi le onde grandi e noi
Gli spruzzi e le tue risa...
Cos'e' rimasto in fondo agli occhi tuoi
La fiamma e' spenta o e' accesa ?
O mare nero, o mare nero, o mare ne..
tu eri chiaro e trasparente come me.
O mare nero, o mare nero, o mare ne..
tu eri chiaro e trasparente come me.
Il sole quando sorge, sorge piano e poi
la luce si diffonde tutto intorno a noi
le ombre ed i fantasmi della notte
sono alberi e cespugli ancora in fiore
sono gli occhi di una donna ancora pieni d'amore







lunedì 27 febbraio 2012

nel mondo che faremo dio è risorto


L'ho appena sentita alla radio, e come sempre mi commuove, e poi è cantata da una Donna , e quindi ancora di più!

io in Dio credo, sul serio
non potrei fare altrimenti
ma come mi delude vedere certe scene, sentire affermare certe cose...
e so che siamo noi a dover fare la differenza
e il succo sta in questa frase
"nel mondo che faremo dio è risorto"
e non nel nome di un Dio lontano, ma nel Dio che sta dentro ognuno di noi!
Facciamola questa differenza, così che questa canzone non faccia più l'effetto di un pugno in pancia, di un nodo in gola, che non provochi più lacrime amare


Fiorella Mannoia - Dio è morto


Ho visto
la gente della mia età andare via
lungo le strade che non portano mai a niente,
cercare il sogno che conduce alla pazzia
nella ricerca di qualcosa che non trovano
nel mondo che hanno già, dentro alle notti che dal vino son bagnate,
dentro alle stanze da pastiglie trasformate,
lungo alle nuvole di fumo del mondo fatto di città,
essere contro ad ingoiare la nostra stanca civiltà
e un dio che è morto,
ai bordi delle strade dio è morto,
nelle auto prese a rate dio è morto,
nei miti dell' estate dio è morto...

Mi han detto
che questa mia generazione ormai non crede
in ciò che spesso han mascherato con la fede,
nei miti eterni della patria o dell' eroe
perchè è venuto ormai il momento di negare
tutto ciò che è falsità, le fedi fatte di abitudine e paura,
una politica che è solo far carriera,
il perbenismo interessato, la dignità fatta di vuoto,
l' ipocrisia di chi sta sempre con la ragione e mai col torto
e un dio che è morto,
nei campi di sterminio dio è morto,
coi miti della razza dio è morto
con gli odi di partito dio è morto...

Ma penso
che questa mia generazione è preparata
a un mondo nuovo e a una speranza appena nata,
ad un futuro che ha già in mano,
a una rivolta senza armi,
perchè noi tutti ormai sappiamo
che se dio muore è per tre giorni e poi risorge,
in ciò che noi crediamo dio è risorto,
in ciò che noi vogliamo dio è risorto,
nel mondo che faremo dio è risorto..


Grazie a Francesco Guccini per averla scritta e ai Nomadi per averla interpretata e a Fiorella Mannoia per averla ripresa e cantata così bene !

venerdì 24 febbraio 2012

MIO FRATELLO

eh sì!,anche io ho un fratello
in effetti un fratellino
bello , alto , moro , occhi grandi e color nocciola suadente
Negli ultimi tempi si sta stempiando rendendo il suo capo, qualcosa di molto simile ai fiordi norvegesi.
Il che lo dovrebbe far imbruttire! invece NO! Affascinanti sono , loro! Gli uomini, intendo! Seppure pieni di difetti! Stempiati, calvi, panciotta, rughe, capelli bianchi...eppur acquistano un fascino sempre più intrigante
Oggi Paolo, questo è il bel nome che porta, compie 40 anni.
Come il 2012, anche il 1972 era bisestile e ha rischiato ( se questo può essere un rischio) di nascere il giorno 29, ma lui ha scelto il 24. 
Il mio bel fratellino compie i suoi primi 40 anni.


Tanti cari auguri fratellino mio
Tu che ci sei stato sempre, nei momenti difficili della mia vita
Tu che sei più burbero e acido dell'orco delle favole per poi dimostrarti sostegno insostituibile
Tu che mi hai fatto ridere a crepapelle e che sei amico fidatissimo
Tu che ora mi manchi, perchè pure tu hai fatto una nidiata di figli ( non mi hai ancora preso però) e lavori come un matto per consolidare il tuo progetto di vita
Tanti auguri fratellino!
Buon compleanno



HO DOVUTO TOGLIERE LA FOTO DI MIO FRATELLO PERCHÉ  QUALCHE CRETINO L'HA UTILIZZATA IN MODO IMPROPRIO, Auguro loro tanti ma tanti problemi con la Polizia Postale a cui mi sono già rivolta per denunciare il fatto! 


giovedì 23 febbraio 2012

primavera nell'aria

alle 17.45 di questo pomeriggio , l'aria tiepida, la luce del giorno che stava finendo il suo tempo, dopo le chiacchiere con  la mia amica, hanno messo l'accento sull'arrivo della primavera
Ci siamo guardate meravigliate, e ci siamo dette incredule, ma è già qui?
Abbiamo scherzato sull'eventualità di nevicate fuori programma per Pasqua
ma il profumo id primavera si sta facendo avvertire, accompagnato dal canto di uccellini canterini mentre qualche timido fiorellino fa capolino in qualche angolo più protetto dei giardini
c'è il sentore del germogliare, del risveglio negli animi, c'è un fremere, c'è un borbottio di fondo, che declama che c'è da lavorare, c'è da riordinare, c'è da togliere le foglie secche. Sta arrivando la primavera, in fin dei conti!!! orsù, dunque, animo!!!!

mercoledì 22 febbraio 2012

cielo azzurro, aria frizzante


Azzurro
libero
fresco
cielo
frizzante 
armoniosa
aria

l'inverno sembra sia fermo altrove
tornerà l'anno prossimo
nel mentre abbiamo altro da fare
primo, accogliere la PRIMAVERA, che ci auguriamo tutti non sia troppo malinconica e ricca di lacrimosa pioggia, a ovviare alla secchezza di Messer Inverno, troppo pigro per far il proprio lavoro come si deve!
Secondo preparare le cose per i nuovi progetti
Terzo attendere e monitorare che tutto abbia la giusta sequenza

Bene!!!!
INIZIAMOOOOO!!!!


martedì 21 febbraio 2012

la mia TORTA ALLO YOGURT



Ingredienti




Burro           120 gr
Zucchero   250 gr
Farina         200 gr
Maizena     150 gr
Lievito       per dolci 1 bustina
Limone ( o Arance) non trattato la buccia grattugiata di un frutto
Sale         1 pizzico
Uova           4 intere più 2 tuorli
Vanillina     1 bustina
Yogurt         bianco (o alla frutta) intero 250 ml 






Preparazione 



Tagliare il burro a dadini e lasciare ammorbidire fuori dal frigo.
Separare i tuorli dagli albumi. Sbattere i 4 albumi a neve con il pizzico di sale e aggiungere metà dello zucchero.
Con lo sbattitore elettrico sbattere con le fruste l'altra metà dell zucchero e la vanillina aggiunto al burro. Deve diventare una crema soffice. Mano a mano aggiungere i sei tuorli, sempre continuando a sbattere con le fruste.
Dopodiché, aggiungere lo yogurt( a me piace variare dal normalissimo yogurt bianco a quello alla frutta, che lascia un leggero profumo alla torta) e la scorza grattugiata dell'agrume. Oggi non l'ho messa, in quanto non avevo  limoni nè arance NON trattate e ho preferito non aggiungere nulla per ovvi motivi. Unire al composto le chiare sbattute a neve  precedentemente con lo zucchero con delicatezza. Con la solita delicatezza aggiungere la farina, la maizena e il lievito che sono stati mischiati e setacciati precedentemente. 













Invece di imburrare e infarinare il fondo, io taglio un pezzo di carta da forno che sistemo nella mia tortiera.  Versare il composto e livellarlo nella tortiera



Infornare in forno caldo ( 180°) per circa mezz'ora.




















Lasciare raffreddare e cospargere con lo zucchero a velo. 




Dolce semplicissimo, veloce e molto buono.
Può essere farcito come si desidera.


Buon appetito!




ADDIO BELL'ALBERO D'ARGENTO

Questa è l'alba di sabato 18 febbraio 2012 vista dalla mia futura EX-cucina

la cresta frastagliata è il famosissimo ROSENGARTEN, che tanto magico e affascinante è e  regala viste magnifiche all'alba e al tramonto, lasciando l0immaginazione correre tra una fiaba e l'altra e magari nel profondo sapere che qualcosa di vero c'è in tutta quella magia....

In questo sabato, i lavori sono proseguiti, specialmente quello di svuotamento e razionalizzazione ciarpame, la mattina, e l'andirivieni dal Centro Riciclaggio è stato costante e continuo.
Nel primo pomeriggio, Mio Marito ha preso la motosega e ha finito , quello che aveva iniziato sabato scorso.
In particolar modo, è toccato al grande abete d'argento che dominava nel giardino dei nonni. E' stato piantato dai miei suoceri quando nacque nostro figlio, quando il giardino dei nonni era ancora un embrione di giardino. Ha super giù 20 anni.

Purtroppo in ogni cosa, in ogni cammino vengono persi piccoli e grandi affetti. Questo albero è certamente uno dei grandi affetti che dolorosamente e con tanto rispetto abbiamo dovuto sacrificare.




















Ora non c'è più : è diventato legna da ardere. Perchè niente vien perduto inutilmente 
Però c'è quel sottile dolore per chi sa che un essere vivente viene sacrificato....


LA NOSTRA CASA Stato attuale


quattro anni fa è iniziato un percorso che ci ha portato a questo INIZIO
siamo entrati in cooperativa, ma ne siamo usciti perchè il progetto di ristrutturazione e ampliamento della casa attuale ci è sembrato più bello e attuabile.
Non dico che è stato facile il percorso fatto fin qui, la malattia di mio suocero, la sua scomparsa e alcune questioni famigliari in sospeso e in sottofondo, fanno si che io mi senta obbligata a muovermi come se camminassi su un terreno pericoloso. Come su un ghiacciaio, dove i mortali crepacci sono nascosti e insidiosi. Come camminare su un lago ghiacciato di cui non si conosce lo spessore del ghiaccio, come se il pavimento fosse coperto di uova....
Ma a quanto pare i lavori inizieranno lunedì 27/02/2012, dopo che abbiamo avuto conferma martedì 14/02,  che ci hanno accordato il PRE-FINANZIAMENTO. Ieri ho pagato la concessione edilizia e tutte le tasse necessarie per averla. Intanto si cominciano a vedere i primi operai dell'impresa che vengono a misurare e controllare insieme all'architetto.
Ecco che allora ho deciso di scrivere di questa avventura che dovrebbe durare fino a Natale 2012. E ho subito pensato ad una gravidanza. Magari problematica, ma la gravidanza è un bellissimo simbolo. Simbolo di vita per antonomasia, simbolo di nuova vita, di nuove cose, di nuove speranze.
Così abbiamo iniziato a sgomberare, spostare, buttare.
io, lo ammetto, mi scoraggio sempre, ma (meno male) mio marito è più concreto e fattivo, e io mi faccio accompagnare con i suoi ordini, a fare la mia parte( che mollerei ogni treXdue)
posto in ordine sparso le prime foto


  primi segnali dell'arrivo dell'impresa 

     





































taglio alberi

  
































Soffitta: svuotamento CIARPAME, ma quanti ricordi....






Primo post sulla nuova casa

Come si fa?

ora mi sfogo e mi lagno un pochino, visto l'influenza bastarda che mi ha colpito!
come si fa a togliere il codice?
che mi sta sulle scatole come pestare una buccia di banana e cadere sopra la cacca del cane di quell'antipatico del tuo vicino maleducato
Ho provato a seguire le istruzioni, ma non ci sono gli stessi riferimenti...e questo mi fa incazzare alquanto, lasciando tutto invariato perchè "IMPOSTAZIONI-COMMENTI-Mostra la verifica parole per i commenti?-e flaggare NO!" non c'è proprio! 
e poi le pagine : HOME, ERIKA'S FASHION, LA NOSTRA CASA
come caspita si fa ad avere i post sotto la pagina indicata? Io voglio tenere un diario della ristrutturazione e ampliamento della casetta dove abbiamo vissuto finora.
Ma non riesco, non so quel'è l'impostazione da variare per inserire il post dove voglio io!
Sono certa di avere un minimo di intelligenza e pratica per razzolare decentemente nei meandri voluttuosi dell'informatica. faccio cose banali, senza arte de parte, che mi piacciono, scrivo più o meno sufficientemente in maniera corretta i miei pensieri, emozioni e analisi della mia quotidianità
tutto qui... non ho pretese di altro che condividere e conoscere persone che altrimenti non avrei modo nemmeno di immaginare che possano esistere!
Vedo blog, come quello di Giannina con le Pagine e i post inseriti lì... e io che provo, mi faccio scoppiare la testa? mi dispero...e niente...
 ecco...
mi lagno .... frigno... e mi dispero...


un pochino....






GRAZIE A QUESTO POST http://zioscriba.blogspot.com/2012/02/cumunicazione-di-servizio-la-nuova.html di ZIO SCRIBA, ci sono riuscita!
peccato solo che ora non possa esserci più il "rispondi", a quanto pare, direttamente al commento che interessa....
o forse sono io, come al solito, l'imbranata...mah...
ai posteri l'ardua sentenza!

lunedì 20 febbraio 2012

Ecco cosa mi resta di questo Sanremo

Al principio non l'ho seguito, 5 giorni sono troppi! poi insieme a ELISA , IRENE , FEDERICA e altre simpaticissime ragazze( io sono la vecchietta del gruppo creato  su FB  ) ho iniziato a seguire il festival di Sanremo.
mi sono collegata la sera della farfallina di Belen, oca giuliva che per far parlare di se sceglie di farsi notare mettendo con accurata intenzione -la mano che aiuta a aprire lo spacco vertiginoso è emblematica- in bella vista la sua farfallina tatuata , vicino a quella fabbrica d'oro che si ritrova tra le gambe . Ma d'altronde, a stare con lo zoppo si impara a zoppicare e il suo fantomatico compagno di vita molto dotato dalla cintola in giù e perfetto calcolatore a cavalcare i nostri tempi l'avrà istruita molto bene. L'unica cosa che mi irrita è questo continuo e banale tentativo di far cadere l'immagine della donna oggetto. mah... meno male che sempre più spesso le eccellenza vengono fuori a prescindere dalla TV.
Io , oltre al piacere "comaresco" del botta e risposta fessibucchiano - alla faccia del mio maritino...mi farò perdonare- mi porto a casa le canzoni. Il resto, vallette, presentatori e ospiti....mah...lasciano il tempo che trovano. La musica e le canzoni restano
Quest'anno la prima in assoluto è questa: voce chiara, pulita impeccabile modulata e lei semplice e meravigliosamente vera e reale nella sua beltà IMPERFETTA!

sicuramente ci sarà altro, ma la prima cosa preziosa che mi porto via è questa!

http://youtu.be/Iq_d3VLzBAk

video ufficiale



ARISA - LA NOTTE 
Non basta un raggio di sole in un cielo blu come il mare
perché mi porto un dolore che sale che sale
Si ferma sulle ginocchia che tremano e so perché
E non arresta la corsa lui non si vuole fermare
perché è un dolore che sale che sale e fa male
Ora è allo stomaco fegato vomito fingo ma c’è
E quando arriva la notte e resto sola con me
La testa parte e va in giro in cerca dei suoi perché
Né vincitori né vinti si esce sconfitti a metà
La vita può allontanarci l’amore continuerà
Lo stomaco ha resistito anche se non vuol mangiare
Ma c’è il dolore che sale che sale e e fa male
Arriva al cuore lo vuole picchiare più forte di me
Prosegue nella sua corsa si prende quello che resta
Ed in un attimo esplode e mi scoppia la testa
Vorrebbe una risposta ma in fondo risposta non c’è
E sale e scende dagli occhi il sole adesso dov’è
Mentre il dolore sul foglio è seduto qui accanto a me
Che le parole nell’aria sono parole a metà
Ma queste sono già scritte e il tempo non passerà
Ma quando arriva la notte la notte e resto sola con me
La testa parte e va in giro in cerca dei suoi perché
Né vincitori né vinti si esce sconfitti a metà
La vita può allontanarci l’amore poi continuerà
E quando arriva la notte la notte e resto sola con me
La testa parte e va in giro in cerca dei suoi perché
Né vincitori né vinti si esce sconfitti a metà
L’amore può allontanarci la vita poi continuerà

venerdì 17 febbraio 2012

Sanremo, Mercatini di Natale e campi da golf

Quel che dirò qui sotto, è una cosa che di solito non si sente dire.
Di solito i commenti (negativi) sono tantissimi, e pochissimi quelli positivi. Anzi quelli positivi sembrano venire fuori da personaggi dei cartoni animati e vengono guardati con una sorta di ribrezzo divertito.
Ma io lo dico da un pò di tempo. Non sono nessuno, messa a confronto con tutto il resto del mondo, ma la mia idea sui Mercatini di Natale e su Sanremo è sicuramente quel che viene definito una mosca bianca.
Dico semplicemente che sputar nel piatto in cui si mangia è un vero sacrilegio. e che i Mercatini, i campi da golf e così Sanremo richiamano un certo tipo di turista e di curioso che porta all'intero indotto che gira intorno a queste cose,  ossigeno puro. Oltre a un pò di svago per gli interessati a queste attività.
Non sono una che canta o che lavora nel campo della discografia, nemmeno del gossip, state tranquilli.
Non gioco a tennis, non gioco a golf e quindi se c'è o meno vicino a casa mia un campo ben curato lo apprezzo per la bellezza e non per lo sport.
E i mercatini di Natale mi divertono, ma vi garantisco che "visti uno , visti tutti" ( o quasi, perchè ognuno calato nel contesto del posto e con un tema preciso risulta essere un piccolo gioiello scenografico), ma so anche "disturbano" per la moltitudine di gente e di auto e tutto ciò che ne consegue. Ma non sono contro queste cose , se non sono fatte male!
Portano a condividere le bellezze dei nostri posti per tanta gente che in vacanza si gode il mercatino o la partita nel campo da golf perfettamente curato.

E anche Sanremo ha contribuito a portare le nostre eccellenze nel mondo, da ormai più di 60 anni. e anche se le canzoncine rimangono canzoncine, rammento a tutti oltre che a me stessa che i memorabili "Grazie dei fiori" ,"Nel blu dipinto di blu", "Non ho l’età", "  Zingara  ", " Per Elisa", " Si può dare di più", "Portami a ballare ", " Come saprei" , " Luce "....e tante altri indimenticabili canzoni fanno parte del nostro DNA, volenti e non! quello che non mi piace che sia strumentalizzata una piccola fetta di storia che ha contribuito a far unire l'Italia. Che sia tutto e solo ridotto al pettegolezzo e gossip e magari condito con qualche cosa di pepato ( come quest'anno che spopola la farfalla di Belen) invece di valorizzare il lavoro di artisti più o meno interessanti, più o meno bravi, più o meno capaci...di questo si dovrebbe parlare... e pensare che tutto questo meccanismo muove l'economia , da lavoro ( magari precario, ok!) a tanti giovani, e smettiamola di fare l'italiano medio/piccolo che sta sempre lì a criticare e far finta di snobbare per poi , magari, sbirciare la bancarella di Piazza Walther, o fare zapping e finire "per caso" su Rai Uno, e fare una passeggiata proprio al campo da golf, così tanto per vedere gli scoiattoli che giocano nel prato tra i golfisti.
Insomma !!!! Se vi va di vederlo, guardatelo sto Sanremo, altrimenti potete scegliere un altro programma, oppure un buon libro, oppure una cena tra amici, e infine andare a dormire prestissimo! Caspita!!! Non ve lo ordina mica il medico! e I mercatini di Natale, ce li invidiano tutti! Andiamoci una volta ogni tanto, il resto evitiamo : in fin dei conti durano un mesetto, non sarà mica la fine del mondo! E magari per qualche single potrebbe essere la volta che sbattendo per caso contro uno sconosciuto/a, sia proprio l'incontro della vita! E  se non giochiamo a golf, vivremo sempre bene e a meno che non mi venga disboscato un posto magnifico come Monticolo,- perchè solo in quel caso sarei indignata! - un campo ben curato che crea lavoro e interesse turistico "buono" per il posto , ma che problema dovrebbe esserci????
Insomma!!!! Abbiamo una serie di piccole grandi cose, teniamocele care e valorizziamole! 
Che al mondo c'è di peggio!  Che in fin dei conti sembriamo tutti un sacco di vecchie comari brontolone che "vorrebbero, ma non possono" godere della fortuna che abbiamo!

Mi rendo conto che paragonare il Campo di golf di Appiano e le sue polemiche , con i Mercatini di Natale di Piazza Walther di Bolzano e il Festival Di Sanremo sembra proprio che io abbia fatto un'accozzaglia improbabile e senza senso...ma sono proprio stufa di questo continuo borbottare stupido e senza scopi precisi! Se non ci piace una cosa abbiamo due cose da fare: agire per migliorarla in maniera fattiva e inequivocabile oppure ignorarla ( finoa quando non diventa in qualche modo "pericolosa, fastidiosa" )


ecco e ora vado a prepararmi perchè stasera non guarderò Sanremo: vado a vedere un pò di sano Cabaret, fatto dai ragazzi di Bolzano e il progetto di Ayyoub, il  CABABOZ




mercoledì 15 febbraio 2012

"nessuno mai è pronto quando c'è da andare via "


non la conoscevo, l'ho sentita solo oggi pomeriggio, per la priam volta
è una meraviglia
è toccante
è sensibile
è dolce
è sincera
è quello che pensiamo tutti ricordando chi se è andato troppo presto, ma stavolta il Liga ha trasformato le parole in una ballata poeticisiima e vera

un pensiero a chi è lassù, a chi è qui accanto, a chi proprio in questo momento ci poggia la mano sulla testa, dicendoci di stare tranquilli, che stanno bene, che tutto è a posto, tutto è a posto

buon ascolto, sul serio merita....

Ligabue - Lettera a G


Se ti scrivo solo adesso un motivo ci sarà
non è mica san Lorenzo
non ci sono stelle matte
su 'sta piccola città
non ci sono desideri da non dire come tempo fa
il destino ha la sua puntualità
hai lottato come un uomo con la brutta compagnia
che non eri mica stanco
che nessuno mai è pronto quando c'è da andare via
hai pregato bestemmiando per la rabbia per tutta l'agonia
per le scelte che stava facendo dio
non ci sono più i petardi
e nemmeno il diario vitt
le bambine occhiate in chiesa sono tutte quante spose

sono tutte via da qui
non si affaccia più tua madre alla finestra a urlare "tòt a cà"
non c'è neanche più la tua curiosità
dove sono le ragazze che sceglievano fra noi
e dov'è la nave scuola che hai confuso con l'amore
e forse lo era più che mai
non c'è più la pallavolo e i tuoi attrezzi non c'è più l'hi-fi
non ci sono più tutti quanti i tuoi guai
quando hai solo diciott'anni quante cose che non sai

quando hai solo diciott'anni forse invece sai già tutto
non dovresti crescer mai
se ti scrivo solo adesso è che sono io così
è che arrivo spesso tardi
quando sono già ricordi che hanno preso casa qui
non è vero ciò che ho detto: qua c'è tutto a dire che ci sei
fai buon viaggio e poi poi riposa se puoi

martedì 14 febbraio 2012

Oggi è un BUON GIORNO

Oggi è un BUON GIORNO
Oggi ci hanno accordato ( finalmente, dopo 2 anni di prove e tentativi e batoste) il PRE-FINAZIAMENTO senza ipoteca.
Oggi ci hanno comunicato che lunedì 27 febbraio potrebbero iniziare i lavori
Oggi è un bel giorno per me, per noi
ma non solo per me e per noi
Oggi c'è stata giustizia nel mondo, qui vicino, ma fa sperare che si possa vivere in un posto dove c'è ancora giustizia eternit.
Oggi è un BUON GIORNO
e OGGI é UN BUON GIORNO per farsi forte e raggruppare le forze e la pazienza ch emi ci vorranno da 27 febbraio a fine lavori,  le chiavi di casa dovrebbero esserci consegnate per poter entrare a NATALE : ve l'ho detto che più o meno si tratta di una gravidanza?
Ecco ... e una gravidanza porta sempre un BUON RISULTATO
ah, ve l'ho detto? sì l'ho detto, ma lo ripeto , OGGI E' UN BUON GIORNO!!!!!

e ora vado a prepararmi per uscire a cena con Max, mio marito, che ieri mi ha stupito invitandomi con il suo modo un pò grezzo, ma che amo tanto, che mi fa sentire amata e leggera.
Ha esordito con una telefonata dicendo " Come sei messa domani sera?" e di solito prosegue con " perchè mi devi aiutare a finire quello o questo lavoro, oppure mi fai compagnia perchè devo consegnare il tal lavoro a quel cliente che lavora/vive dalla'altra parte dell'universo conosciuto"
Invece , stupendomi non poco , ha proseguito dicendo " Ti vengo a prendere alle 18, perchè il ristorante   è lontano e poi è troppo pieno!"
e io , arrossendo, e balbettando, " quale ristorante, perchè ,come dove????"
e lui divertendosi, lo so, perchè sa che arrossisco e mi agito: " Ma come non lo sai ??? domani che giorno è?"
Ebbene sì, mi ha stupita, mi ha lasciato senza parole e comunque vada e ovunque mi porterà , questa sera sarà un passo più vicino al paradiso...e al sogno di una vita piena d'amore! 
e la GLICEMIA sale.....

scusatemi se vi descrivo quello che per taluni è scontato, ma stupirsi dopo 20 anni del proprio amore, non credo sia da tutti

ora vado a prepararmi....


lunedì 13 febbraio 2012

CONDENSA di NEVE

ci ho messo un pò, ma ho capito
è quell'incontro di sguardi, quando tutto il mondo si chiude in quell'attimo e tutta la vita si condensa in quell'elettricità viva
è quando sai che tutto sarebbe, ma non si può per mille motivi
e poi torni in te e sai che è solo un effimero respiro di un universo parallelo
ora ho capito
e torno in me, torno in te, torni in me...e tutto torna respirare


ma se fosse per un ultima notte, forse...



Tiziano Ferro - L'ultima notte al mondo



Cade la neve ed io non capisco
che sento davvero, mi arrendo, ogni riferimento è andato via
spariti i marciapiedi e le case e colline
sembrava bello ieri

Ed io,
io sepolto da questo bianco
mi specchio e non so più
che cosa sto guardando

Ho incontrato il tuo sorriso dolce
con questa neve bianca adesso mi sconvolge
la neve cade e cade pure il mondo
anche se non è freddo adesso quello che sento
e ricordati ricordami: tutto questo coraggio
non è neeeeeeeeve
E non si scioglie mai, neanche se deve

Cose che spesso si dicono improvvisando
Se mi innamorassi davvero saresti solo tu
l’ultima notte al mondo io
la passerei con te
mentre felice piango e solo io
io posso capire al mondo quanto è inutile
odiarsi nel profondo

Ho incontrato il tuo sorriso dolce
con questa neve bianca adesso mi sconvolge
la neve cade e cade pure il mondo
anche se non è freddo
adesso quello che sento e
ricordati, ricordami tutto questo coraggio
non è neeeeeeeeve
E non si scioglie mai, neanche se deve

Non darsi modo di star bene senza eccezione
crollare davanti a tutti e poi sorridere
Amare non è un privilegio è solo abilità
è ridere di ogni problema
mentre chi odia trema

Il tuo sorriso dolce è così trasparente
che dopo non c’è niente
è così semplice così profondo
che azzera tutto il resto e fa finire il mondo

E mi ricorda che il coraggio non è come questa neve
Ho incontrato il tuo sorriso dolce
con questa neve bianca adesso mi sconvolge
la neve cade e cade pure il mondo
anche se non è freddo adesso quello che sento
e ricordati, ricordami tutto questo coraggio non è neve.

DOTTOR AMOR, ovvero come far rifiorire le speranze

Sì è il suo cognome
e si pronuncia alla tedesca , con l'accento sulla A e la ERRE gutturale
Quasi irriconoscibile, ma alla fine è proprio un'amor di dottore
Caruccio, giovane, biondo, carnagione chiara, con questa parlata tipicissima di chi è nato da queste parti.
Mi ha fatto tanto ridere, io che ero entrata prevenutissima, che se solo avesse detto la parola sbagliata lo avrei sbranato! Ma ha capito, evidentemente, e tutto ha preso una luce nuova.
Mi ha proposto una cura nuova, da prendere solo una volta al giorno e poi una cosa nuova.
Regime alimentare adeguato (ok, questo non è una novità), ma aiutato da un medicinale: adesso lo proverò. Venerdì devo tornare in ospedale perchè per prenderlo devo seguire un corso da parte delle infermiere. Vedremo se basta per aiutarmi a "contenere" peso e glicemia e ad avere una vita "decente"
Era un incubo, ormai. Tutto, secondo i medici, si risolve con una dieta.
E io che sono a dieta da tutta la vita senza risultati, se non quelli di frustrazione totale e conseguente peggioramento dell'ormai cattivissimo rapporto con il cibo. Fino a arrivare ad odiarlo, perchè ogni cosa che mangio nuoce alla salute. Come se fumassi un pacchetto al giorno (io che non MAI acceso una sigaretta) o mi ubriacassi un giorno sì e uno anche, o facessi uso di droghe: Ripeto: io non ho mai abusato di queste cose, e se mai ho esagerato con il cibo è stato per pura fame. Ma la linea (problema minore) e la mia salute (problema principale) parlano chiaro.
Quindi è una vita che combatto e non ho risultati soddisfacenti.
Ed è odioso fare una fatica immane e non vedere risultati...
Quindi il dottor Amor, mi propone due cose che dovrebbero aiutarmi, e io mi rilasso. E poi mi spiega come fare movimento e tutta una serie di cose che tra una battuta, una cosa seria e una domanda appropriata e una risatina goffa, contribuisce a rilassare l'ambiente.
mi dice addirittura " Vede, se io e lai andiamo a letto, io brucio di più perchè sono un ex atleta professionista e il mio corpo risponde diversamente......" Certamente anche voi converrete che la prima parte della frase induce a pensare equivoci nemmeno troppo impliciti. Tanto che ho ignorato volutamente di rispondere e fargli notare che sarebbe meglio usare parole diverse per evitare doppi sensi imbarazzanti. Ma non sapete quanto mi ci è voluto per trattenermi e dirgli francamente che il mio corpo rispondeva ancora bene a certi argomenti e se la sua era una proposta, nemmeno poi tanto velata, l'accettavo MOLTO volentieri. In fin dei conti uno che si fa chiamare AMOR e per giunta è caruccio e divertente, non dovrebbe risvegliare qualche istinto godereccio anche in una balenottera spiaggiata?
Insomma, sono uscita contenta e SPERANZOSA per il fatto che questa nuova cura dovrebbe aiutarmi a limitare le crisi di fame dovute ai picchi di glicemia .
E a perdere un pò di peso, e a ridurre i medicinali, e a passare i prossimi 45 anni ( più o meno le aspettative di vita secondo i miei calcoli) in maniera più rilassata
Altrimenti, vi rendete conto quanto sarebbe difficile, passarli odiando ciò che si mangia, salvo poi abbuffarsi in modo sconsiderato per appagare i propri desideri e calmare le proprie frustrazioni?
Intanto mi diverto a pensare al Dottor Amor e alla sua involontaria gaffe, che tanto mi ha fatto sorridere.
Perchè se si ride, si è comunque più leggeri!!! no????



il mio blog è CO2 neutral

mi piace pensare e credere di fare la cosa giusta anche quando mi rilasso a scrivere e grazie ad ELISA partecipo volentieri a questa iniziativa, in attesa  di piantare 6 nuove piante, ognuna per ogni componente della mia famiglia, nel mio giardino della mia casa...
perchè a volte i sogni si avverano, anche se con  tempi e modi che non ci aspettiamo
RIPORTO IL TESTO ORIGINALE, perchè non ho molto tempo e non voglio "perdermi" in chiacchiere inutili.



domenica 12 febbraio 2012

Ogni giorno, nella storia... : Il 12 febbraio di 12 anni fa...

Ogni giorno, nella storia... : Il 12 febbraio di 12 anni fa...: Il 14 febbraio 2000 il quotidiano londinese The Times uscì con un necrologio che terminava con la seguente frase: " Charles Schulz leaves...

CRISI= OPPORTUNITÀ




Il 11.02.2012 ho trovato un'immagine su FB
l'ho subito condivisa


e poi ho cercato il testo in internet
MAI COSA FU PIÙ CONTEMPORANEA DI QUESTA

come quando pochi giorni fa , a ottoemezzo di Lilli Gruber una commerciante cinese, molto intelligentemente spiegò che nella sua lingua la parola crisi è formata da due parti che tradotte significano CRISI= OPPORTUNITÀ 



CRISI
"Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose.
La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perchè la crisi porta progressi.
La creatività nasce dall'angoscia, come il giorno nasce dalla notte oscura.
E' nella crisi che nasce l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie.


Chi supera la crisi supera se stesso senza essere superato.
Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e difficoltà, violenta il suo stesso talento e da più valore ai problemi che alle soluzioni.


La vera crisi è la crisi dell'incompetenza.
L'inconveniente delle persone e delle nazioni è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie d'uscita.
Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia.
Senza crisi non c'è merito.
E' nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perchè senza crisi tutti i venti sono lievi brezze.


Parlare di crisi significa incrementarla e tacere nella crisi è esaltare il conformismo.
Invece, lavoriamo duro.

Finiamola una volta per tutto con l'unica crisi pericolosa, che è la tragedia di non voler lottare per superarla."    [Albert Einstein]

INIZIO LAVORI 11.02.2012

alle 08.20 di sabato 11.02.2012 sono uscita di casa e mi sono trovata gli operai dell'impresa che prendevano misure dell'ingombro delle mura della parte nuova

mentre mio marito tagliava gli alberi e sistemava la legna nei cassoni per poi spostarli
per poi toglier nei filari di quei meli piantati nella primavera del 1997

forse recupero le foto dei vecchi meli e del momento ( autunno del 1996) in cui Max li tagliò ...che ricordi...
sembra passata una vita , e sono solo 15anni....

bene, come ho già detto, sono IST-Erika e preoccupata e agitata e con mille domande a cui non posso dare risposta e questo non aiuta di certo...ma alla fine dell'anno, esattamente il tempo di una gravidanza, dovremmo entrare tutti nella casa nuova e grande e godere di tutte queste fatiche e isterie...
devo considerarla una gravidanza difficile...tutto qui...e io di pance ne so abbastanza, non credete? Alla fine sarà bellissimo...sarà tutto bellissimo...
oppure finirà tutto come predetto dai Maya,quindi di che mi preoccupo? in un modo o nell'altro tutto finirà...



Addio Whitney

Addio Whitney, voce del paradiso, tornata a cantare tra gli angeli

Whitney Houston - I Will Always Love You
Mi dispiace sentire che tanti, tra i più bravi, si sono lasciati prendere da quelle malefiche spire della droga rovinandosi , fino a morire.







Mi ricorda l'inizio della mia storia d'amore
un pò travagliato
quando il mio maritino, era ancora indeciso e svolazzava di qui e di lì, tra il nuovo(io) e il vecchio( la sua ex)
quando non capiva le NOSTRE potenzialità...
uhhhh che storia d'ammmore romaticissima che è stata la nostra, ora è il classico matrimonio felice a giorni alterni, con le classiche stupide incomprensioni e quei silenzi odiosi che si riempiono di cose normalmente negative ( Sì lo so, sono nella fase alterna negativa, spero che lui, invece, sia nella fase della Santa Pazienza, altrimenti son CAZZI AMARI)
va beh...ora continuiamo lo svuotamento della soffitta che i lavori di RISTRUTTURAZIONE E AMPLIAMENTO della nostra casina sono iniziati ieri, 11.02.2012
anch eper questo sono nervosissima e preoccupata ....e  non so da che parte inisiare e non so cosa dire e cosa fare....sono solo ist-Erika....
uhhhh che storia d'ammmore fantastica, la nostra.....





If I
Should stay
I would only be in your way
So I'll go
But I know
I'll think of you every step of
the way

And I...
Will always
Love you, oohh
Will always
Love you
You
My darling you
Mmm-mm

Bittersweet
Memories
That is all I'm taking with me
So good-bye
Please don't cry
We both know I'm not what you
You need

And I...
Will always love you
I...
Will always love you
You, ooh

[Instrumental / Sax solo]

I hope
life treats you kind
And I hope
you have all you've dreamed of
And I wish you joy
and happiness
But above all this
I wish you love

And I...
Will always love you
I...
Will always love you
[Repeat]

I, I will always love
You....
You
Darling I love you
I'll always
I'll always
Love
You..
Oooh
Ooohhh

venerdì 10 febbraio 2012

TORTE SALATE dell'Erika

Stasera mi è venuta voglia di cucinare e partecipatore nuovamente  al Giveaway di ELISA

4-anni-300-post-

http://erika-unatrentinaineppan.blogspot.com/2012/01/crema-di-cenerentola-meglio-conosciuta.html

Le mie torte salate sono una cosa che mi porta da casa mia, ma credo non abbiano una tradizione nobile se non quella di " combinare" qualcosa di veloce con quello che si ha in frigo. Il risultato, che trovo di gran  effetto, è assolutamente assicurato.
Prendere la pasta brisè nel banco frigo del supermercato ( lo ammetto: vorrei essere BRAVISSIMA e farla da me, ma quando i tempi sono strettissimi, apprezzo MOLTISSIMO tutto ciò che mi "leva" d'impaccio)
2 uova
100 ml di panna o latte ( il risultato si differenzia di poco, ma con la panna la torta diventa un pelo più gonfia)
sale pepe
verdura ( porro oppure zucchina oppure spinaci oppure carote oppure un misto - che però apprezzo meno)
un pezzo di formaggio tipo emmenthal, oppure una ricottina, oppure una mozzarella, un pò di gorgonzola
un pò di pancetta tagliata a cubetti, oppure una dadolata di prosciutto cotto, oppure gamberetti o salmone affumicato
 La FANTASIA è l'ingrediente principale!

Questa sera ho preparato 2 torte
una con il porro, formaggio Lagrein e la pancetta
e una con gli spinaci, mozzarella e il prosciutto
Ho preso 4 rotoli di pasta Brisè
Ho sbattuto 2 uova intere con un pò di  panna, sale e pepe per ciascuna torta.
O tagliato a rondelle il porro che ho fatto saltare in padella con un filo di olio E.V. e aggiustato con il sale.
Posto il rotolo di pasta nella teglia rotonda, ho cosparso di cubetti di pancetta e dadolata di formaggio Lagrein sul fondo, e quando il porro è appassito e appena dorato ho coperto il tutto. Dopodiché ho aggiunto le uova sbattute con la panna,  e sistemato il ripieno per bene. Richiuso con il secondo rotolo di pasta brisè e posto in forno caldo. Circa 20 minuti di cottura, e quando appare il bel color dorato si sforna, e si aspetta un pochino che si "aggiusti" di temperatura e di consistenza!




Per la seconda ho preparato una dadolata di prosciutto cotto, una mozzarella tagliata a cubetti e spinaci surgelati saltati in padella .
Stessa procedura della prima e ecco qui le torte appena sfornate


















e qui le fettine che sono state spazzolate in un battibaleno


Senza lode né infamia.
Ma si fa proprio una bella figura con poco! Sono buone appena sfornate, ma vanno benissimo anche come piatto freddo per l'estate e per il picnic o per un buffet con aperitivo con gli amici.
Le faccio spesso quando facciamo le nostre cene con i soliti noti golosoni che apprezzano molto.


BUON APPETITO -   MAHLZEIT!