lunedì 30 maggio 2011

sentirsi straniera in casa propria

ecco , così mi sono sentita ieri.
niente, nessuna radice, nessun gruppo di appartenenza
come una una bandiera la vento
dio, che malessere
ma che bella la mia bambina, che mi diceva" mamma stai qui con me, e rideva come una matta durante i giochi"
l'unico barlume di gioia vera
il resto era tutta una maschera, tutta una finta
dio che brutto malessere

giovedì 26 maggio 2011

oggi ho scoperto R-esistenza

oggi ho scoperto una donna, che solo a leggerla una volta l'ho messa in alto alle mie MITE. le mie bambine e il loro italiano stentato,dicono MITA, nel senso di mito, a me e alcune donne della loro vita.
lei è diventata in 2 minuti la mia MITA! ecco
RITA PANI e il suo PEZZO DI MERDA . è riuscita a dire tutto in poche righe. e ribadisco, io non voglio vivere e morire in questa ITALIA, l'Italia che è in me è ben altra. è quella di Pertini, è quella di Berlinguer. è quella che si occupa dei deboli, è quella che ce la fa sempre. non voglio vivere in questa Italia,ma purtroppo non ho un gran cervello e quindi non ho chance di migrazioni intelligenti. io non voglio vivere in questa Italia e non voglio lasciarla così ai mie figli. loro insieme a tutti gli altri figli sono il nostro futuro.
quindi grazie Rita, grazie