giovedì 18 agosto 2011

ma a voi capita?

a voi capita che una canzone scateni mille emozioni anche ad ascoltarla mille volte, a mille anni di distanza dalla prima volta che l'avete sentita?
A voi capita che sentendola alla radio, mentre distrattamente, state facendo altro, vi turbi, vi emozioni, vi scateni pensieri inequivocabili?
A voi capita che leggendo il romanzo del momento, sembri che sia scritto PER VOI, che l'autore descriva ESATTAMENTE quello che provate, che sentite, che vi emoziona?
A voi capita di dover urlare al mondo intero quello che sentite?
Perchè a me capita e io lo devo fare, altrimenti esplodo.
Mi esplode l'anima.
Se sono felice, se sono triste. Io lo devo dire.
Devo ringraziare perchè riesco a emozionarmi ancora quando vedo mio marito rientrare stanco dal lavoro, e , pur sentendomi idiota, trovarlo bello e sentire le montagna russe nello stomaco( in effetti questo mi destabilizza, mi spiego meglio: come può essere che dopo 20 anni sento ancora le farfalle allo stomaco a vederlo? non è più normale provare un senso " di fastidio", o qualcosa del genere?)
oppure gioire perchè ho passato il pomeriggio a ridere con un'amica come quando avevo 12 anni.
Oppure fare la cena a tre adolescenti e divertirsi con loro , come fossimo coetanei?
ecco , penso che a tutti capiti un senso di euforia, o di tristezza, o di malinconia, o di piacere o di sorpresa. Chi più chi meno, sente la necessità di dire, raccontare , esternare.
Ma a voi capita di sentirsi ebeti quando provate queste cose?
Vulnerabile ebete sciocca sentimentale ...
Così, mi sento... e talvolta, provo un senso di vergogna, umiliante.
Non dico che non ne sono contenta di provare per mio marito quei sentimenti che credevo si potessero provare solo a vent'anni
Ma , mi chiedo, li provo solo io?
Sono strana?
o è solo il fatto che io li ESPRIMO?
e perchè li devo NECESSARIAMENTE DIRE?
perchè non sono come gli altri?
perchè provare queste cose, TUTTE QUESTE COSE, fa quasi male...
e rimango senza forze, a pensare a cercare di fare del mio meglio per sentirmi normale, e per non sentirmi vulnerabile.
La cosa strana è che si vuole per tutta la vita amare e essere amati. Sbaglio?
e quando lo sono , mi sento idiota!
ma quando stupida e complicata sono?
io non me ne capacito...
ecco

Nessun commento:

Posta un commento