sabato 30 luglio 2011

tre uomini e una stampa

alzarsi alla 4.10 è già di per se dura
se poi hai chiuso gli occhi verso la mezzanotte, e la notte prima verso le due e ti sei alzato alle 6.30, potete immaginare quanto possa essere dura!
meno male che non è freddo, meno male che non piove, anche se sono giorni che par che Dio si sia scordato di mettere l'orologio su BEL TEMPO-ESTATE e lo abbia lasciato su PIOGGIA BATTENTE-AUTUNNO ( avrà altro da fare, mi sono anche detta, ma che ci vuole girare quella manopolina e metterla al posto giusto?)
comunque, si va a prendere il furgone, si corre a prendere gli altri due, che assonnati e mugugnanti salgono sul mezzo.
si dirigono verso il luogo di destinazione
in mezzo a quella meraviglia della natura che son le Dolomiti, vicino al lago di Carezza, che già di per se , il nome evoca scenari bellissimi. Quali, altrimenti?
Una carezza di aria fresca, limpida, salubre; incartata da un abbraccio di bosco umido, verde come l'età migliore, ricco di vita;impacchettata da un sorriso di cieli immensi , azzurri, che raccontano storie lontane; e infiocchettata da occhi d'acqua cristallina e da rocce spettacolari che mutano ad ogni ora della giornata, che nascondono leggende meravigliose.
ecco cosa è andato a fare oggi mio marito
a mettere su una stampa delle magiche Dolomiti, insieme a 2 collaboratori.
io lo stuzzico con messaggi INEQUIVOCABILI su cosa gli avrei fatto , se , invece di andare con i 2 baldi uomini, fosse rimasto con me.
è un bel gioco, mi diverte, lo immagino avere quel brivido che corre nelle vene, e lo sguardo che si perde nel vuoto. per un nano secondo, poi ricomincia a lavorare
ma l'umore migliora, ne sono certa.
e il botta e risposta osé continua, mentre arriva la foto della stampa
come prova del "duro lavoro" fatto.

E io scherzo, ma con un sottofondo di verità, dicendo che lui è con l'amante.
In effetti , spesso, troppo spesso, il lavoro lo ha portato lontano, non fisicamente, ma con il cuore e la mente.
Dico anche , che con assoluta certezza un'altra donna lo avrebbe piantato, per quanta fatica mi ha richiesto stargli vicino
ma il mio trasporto è sempre alto, e qui mi dico che qualcosa di strano lo devo avere, sul serio...
e poi arriva l'altra foto
quella che prova che il mio sospetto che lui ha l'amamte, si è verificato non più un sospetto, ma una realtà.
e capite quanto sia il mio scombussolamento.
ora vi mostro la foto:

Eccolo!!! capite?????
quanto è bello lavorare così?
lo auguro a tutti: trovare alla fine , qualcosa per cui ridere, su cui contare per rendere leggera la sveglia prima dell'alba.
e mi piace pensare che un pochino di buon umore gliel'ho donato io con quei messaggini.
Quei messaggini stupidotti, se volete, ma importanti!
Mi piace pensare di avere punzecchiato mio marito
di averlo eccitato con le mie proposte indecenti e lascive
di avergli reso meno pesante il lavorare di sabato mattina
ora non mi resta che mantenere la promessa fattagli...
ma prima devo avere la casa libera
mi sento come un adolescente che aspetta che i genitori se ne vadano al cinema o a cena con amici, per poter invitare l'amore della sua vita e combinarci qualcosa
vivere in 6 in pochi metri quadrati, non aiuta la privacy
Non abbiamo molte occasioni, per noi due, per avere qualche momento privato
come era un tempo, quando i figli erano più piccoli e andavano a letto presto...
ma come è bella la vita!

Nessun commento:

Posta un commento