giovedì 27 ottobre 2011

e la testa va nel pallone

un paio di cose che non vanno propriamente come dovrebbero
un pò di malinconia dovuta al tempo
un pò di uffa e sbuffi
e la testa va nel pallone
la concentrazione non c'è più
volata via, come quello sguardo che tanto mi ha turbato...
quegli occhi che hanno trapanato la sottile corazza e mi hanno lasciata nuda e senza fiato
quello sguardo che appena ha incontrato il mio ha cambiato tutto il mio mondo
e come un terremoto, mi toglie il terreno da sotto i piedi
da allora è questo l'effetto che fai
questo è il modo con cui mi sento trafitta ogni giorno dai tuoi occhi, da quando ti ho incontrato
e la testa va nel pallone,
il cuore batte
il fiato di fa corto
e farei tutt'altro, ma proprio tutt'altro
e poi sarà bellissimo...
e le parole non ci sono
solo pensieri che non posso esprimere
solo parole che non dirò mai
e mi giro, come quando ti ho visto la prima volta e mi sono sentita svuotare l'anima
mi giro e continuo a far altro
altrimenti non potrei continuare a sopravvivere

spaccacuore

6 commenti:

  1. ti spedisco dal Piemonte un carico di baci e abbracci! :*

    RispondiElimina
  2. al sapor di GIUNDUIA! ;-)
    dai, che la giornata è finita...quasi...

    RispondiElimina
  3. argh, questi momenti un pò così! passata?

    RispondiElimina
  4. sferruzzando,la testa si svuota...spero...

    RispondiElimina
  5. Io se canto svuoto anche tutto il vicinato ;) però la musica è un'ottima arma!

    RispondiElimina