sabato 30 giugno 2012

Non lo so, ma ho riso tanto...



Non lo so


ma ho riso tanto


ma in un modo diverso


come se fossi io ma non io


Come se io fossi la spettatrice non vista della mia vita


Secondo me è proprio vero che i cambiamenti ambientali, sociologici, fisici, mentali priam destabilizzano. Come un terremoto


Come uno tsunami


Poi troverò la mia nuova dimensione


quando ci saranno nuove fondamenta


nuove pareti


Nuove finestre per vedere il mondo


Ma ora non sono io e tutto mi pare diverso e sconosciuto


E come sempre quando non so


non sto bene


Ho riso tanto, ma non saprei raccontare i perchè


Rivoglio le mie cose, i miei posti, i miei ritmi, i miei modi, i miei spazi.


Rivoglio le mie strade, i miei volti, le mie voci


Oppure datemi dei segni, dei BUONI SEGNI che mi tranquillizzino


perchè ieri sera ho riso tanto, ma non ero io...








1 commento: