domenica 25 dicembre 2011

(BUON) NATALE con i tuoi

non lo sentivo proprio il natale quest'anno
e se guardo fuori mi par proprio di aver finito ieri di raccogliere le mele, a causa di questo tempo balordo: fa così caldo e manca la neve ! Così non è facile credere che oggi sia NATALE, 25 dicembre 2011
Ma poi la data fatidica arriva e quasi forzatamente ho fatto i regali. Ho preparato tutto ciò che serve.
Ma l'umore non era dei migliori.
Poi la MAGIA DEL NATALE è arrivata!
Ieri sera siamo andati alla messa( sempre con una "leggera" FORZATURA).
Ma qualcosa ha contribuito.
Come ogni anno , anche se mancava il GRANDE CAPO ( ma era lì con noi, ne sono certissima!) , la sera del 24 l'abbiamo festeggiata qui, con la famiglia di mio marito: Ero molto prevenuta, pensavo che mi sarei trovata male, che avrei visto sguardi negativi, pieni di rancore e chissà che cos'altro! Invece devo ammettere la mia stupidità estrema! E' stata una bella serata, con un bel clima, tante risate allegre e i bimbi che urlavano di gioia nell'aprire i regali del Christlkindl.  

Mi sono rasserenata molto. C'è stato solo un attimo, che però io ho voluto allontanare subito, che mi ha fatto venire l'ansia. Ma non ne voglio parlare, sono certa che ogni cosa che dovrà accadere, accadrà! PUNTO!
E ogni sassolino ( o masso) che troverò sulla via, si sposterà al momento giusto!
Poi siamo saliti, a casa nostra. Questo sarà l'ultimo Natale che festeggeremo qui, questo è un dato di fatto! Poi sarà tutto diverso! In ogni senso...
Come ogni anno ho aspettato che i miei figlioli crollassero nel più profondo dei sonni e ho messo sotto l'albero i regali che ho fatto per loro, anche se con meno convinzione del solito.
Per rallegrare ancora di più questo rito, Mirtilla, la gattina nera che ci onora della sua amicizia da poco più di un anno, mi ha aiutato a sistemare i pacchetti

 In quel mentre, ho urtato il piedistallo dell'albero che è caduto addosso a mio marito, che sonnecchiava sul divano. La scena è stata esilarante: la sua espressione è stata veramente tra le più divertenti e spassose degli ultimi tempi. Naturalmente e per fortuna non è successo nulla di grave ne a mio marito e nemmeno all'albero: nemmeno una boccia rotta! Sistemato il tutto per bene, siamo andati anche noi a letto. Alle 01.45 ho poggiato la testa sul cuscino e mi sono addormentata in un batter d'occhio tra le braccia di mio marito.

La mattina alle 06.45, la mia bimba mi sveglia con un piccolo spiacevole inconveniente : le sanguinava il nasino.
Tamponata in ogni senso l'emergenza mi ha chiesto se poteva guardare se sotto l'albero ci fossero i regali.
Tutti sanno che il Natale siamo noi, ma ognuno di noi aspetta la mattina del 25 dicembre con un piccolo brivido speranzoso che ogni desiderio si avveri sul serio. C'è una magia di fondo e non c'è nulla che la scalfisca, nemmeno quest'anno che il Natale l'ho sentito poco poco...
In breve tutti i ragazzi si sono svegliati ( fateli svegliare senza brontolare ,voi, se ci riuscite,  nei giorni normali!!!!), e abbiamo riso e gioito nell'aprire i regali.
Lo ammetto, quest'anno MAX si è superato ( non è cosa scontata per quel buzzurro di mio marito, stupirmi e rendermi felice con una sorpresa e non perchè io sia incontentabile, ma per altri mille motivi che evito di elencare, perchè mi verrebbe un fegato così...)
Mi ha regalato la radio Tivoli !!! Erano anni che la desideravo, e non potevo permettermela. Ma si sa che i desideri si avverano sempre! Hanno i loro tempi, ma prima o poi i sogni si avverano!


L'abbiamo accesa mentre eravamo ancora a letto, tra mille pacchetti aperti e tutte le carte colorate e i fiocchi luccicanti.
Suono perfetto, e design di classe!  Elegante e al contempo piccola e easy.
Nella mia futura cucina ha già un posto preciso! O forse la metterò nel mio studio... ho tempo per pensarci, e non solo per sognare, ma proprio per prendere al decisione più perfetta possibile!
 E ascoltare la mia radio preferita attraverso questo piccolo gioiello regalato con amore nella mia nuova casa, quella che sarà la MIA VERA CASA, non ha bisogno di ulteriori spiegazioni, se non un FINALMENTE  paradisiaco!
A pranzo sono arrivati i miei genitori. Il pranzo è stato , forse, l'atto più normalmente noioso e scontato della giornata, ma le chiacchiere e i tentativi di rimanere sul "leggero", di certo è stato un giorno positivo.
Mi è piaciuto molto vedere la gratitudine nei miei genitori per i biglietti all' ICE GALA di Bolzano che abbiamo regalato loro, anche e soprattutto per riconoscenza nell'esserci ( a modo loro) in questi momenti in cui il nostro grande SOGNO sta per realizzarsi ( e mentre scrivo, spero che non si trasformi in un incubo...).
E poi aiutare mio papà, uomo buono e un pò burbero, con il suo pc e le email e le foto e i link e " non capisco, perchè io faccio esattamente così e lui fa cosà" ( mio papà è uno di quei giovani vecchi padri che la tecnologia la vedono, la comprano, ne conoscono i vantaggi ma NON SANNO utilizzarla... :-) )
Infine ci siamo messi a giocare a TOMBOLA! Mamma mia quante risate e che leggerezza!
Alla fine tutti a giocare e a ridere e a sperare di vincere
Alla fine è stato proprio un BUON NATALE!


Quindi  permettetemi di augurarvi ancora un sereno e felice Buon Natale!
Perchè il Natale siamo noi...e noi possiamo far la differenza, basta volerlo!



4 commenti:

  1. Ciao Erika, tutto è andato bene, allora! Ancora buone feste (buon proseguimento) :)

    RispondiElimina
  2. Che bella giornata che hai passato!!

    RispondiElimina
  3. Brava, che hai lasciato fuori le nuvole!

    RispondiElimina
  4. sono proprio contenta che sia stato un buon Natale!

    RispondiElimina