sabato 27 giugno 2015

METAFORE

Mi è stato donato un giardino. Me ne sono presa cura fin da subito dato che me ne innamorai all'istante. Era incolto. Pieno di erbacce e piante infestanti. Ma aveva del carattere, aveva un'aurea che prometteva bene.
L'ho ripulito. Ho piantato fiori e seminato l'erba. Ho innaffiato e concimato con cura e gioivo ad ogni miglioramento.
Poi è arrivato l'uragano ROB1. Devastazione. Il giardino era distrutto. La forza dell'uragano aveva scavato una trincea, da cui è emerso un masso di quarzo trasparente, con venature bianche che al sole brillano come un diamante. Con dolore e fatica ho sistemato. Ho salvato il salvabile. Ho aggiunto altri fiori. Seminato l'erba e piantato un Ulivo accanto al masso di Quarzo.
Intanto ho concimato e innaffiato con cura. Ogni tanto arriva qualche temporale, ma il peggio che fa è ammosciare i fiori che si riprendono al primo sole.
L'inverno in questo giardino è quasi magico. La neve lo copre, il silenzio è pieno, il bianco è dominante. Tutto è in attesa, dormiente. E poi arrivano i bucaneve e la primavera sboccia e l'estate riempie le piante di fiori e frutti, diventa riparo dalla calura. Il giardino era bello, ma non era perfetto. mancava sempre di qualcosa, Cercavo di capire cosa fosse, aggiungendo nel corso degli anni piante e fiori, curando ogni dettaglio. Lo amavo, lo curavo, riprendevo le piante ribelli potandole. Passano gli anni. Come accade spesso, ci si abitua ai difetti che talvolta diventano dei pregi, delle peculiarità e il giardino aveva il suo carattere, la propria dignità e le rose fiorivano. Passa l'ultimo inverno, iniziano i lavori di ripristino del giardino.Con fatica, ma c'era qualcosa di positivo nell'aria. Indefinito. Un sorriso, un impegno comune, una speranza. Il giardino stava per rinascere dopo la dormita di un un lungo inverno.
E infine, quando l'erba e i fiori stavano per fare capolino dopo i ghiacci invernali è capitato quello che nessuno vorrebbe mai capitasse al proprio giardino. E' arrivato un altro uragano. Molto più potente e devastante del primo. L'hanno chiamato ELV1, sembra che sia ispirato a una leggenda che parla di una persona talmente meschina e disumana che quando il suo agire ha colpito tutti i suoi cari, uccidendoli, non gli sia rimasto altro che scappare in un eremo lontano a espiare le proprie colpe, finendo col morire di stenti.
L'uragano ELV1 ha distrutto tutto. Ucciso tutti i fiori, scavato solchi profondi come un uomo nel prato, portandosi via tutto, terra, persino il magnifico masso di quarzo, le piante spezzate e tritate dalla sua forza devastante. Non resta nulla.
Nemmeno i ricordi riescono a cancellare le immagini di devastazione.
Ho bisogno di tempo. Ho bisogno di molto tempo e energie per ripristinare il mio giradino e renderlo tale, che rappresenti la vita e per il quale possa ancora provare l'amore che provai fin dal primo momento.
Non so se ci riuscirò e nemmeno quanto tempo mi serva.
Le ferite devono cicatrizzare. Devo trovare i fiori giusti, le piante migliori. E aspettare che l'erba ricresca e copra i graffi lasciati dall'uragano ELV1.
Ci impiegherò molto tempo. Penso che questa estate sia perduta per ora, Nessun raccolto, nessun fiore da ammirare. Solo l'amaro delle ferite. Diverranno cicatrici, poi l'erba e la vegetazione le copriranno. Pochi o nessuno le noteranno. Ma la luce dei miei occhi si è spenta vedendo quella devastazione.
Sembra che io non possa esserlo. Anche se ognuno ha il diritto di essere felice. Ma sembra che io debba non esserlo.

2 commenti:

  1. Lo ammetto...sono rimasta un pò così, leggendo. Dapprima senza parole, poi ho cercato di focalizzare, e magari non son riuscita bene.
    Son convinta che il tempo aiuti a sistemare tutto, pian pianino.
    Che sia un giardino, che sia l'animo di una persona, il tempo aiuterà a sistemare tutto. Magari rimarrà il ricordo di cose spiacevoli, ma non si può vivere guardando indietro.
    Un grande abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Guardo avanti. Con qualche rimpianto. Ma guardo avanti. Ci pensa la vita a sistemare le cose

      Elimina