giovedì 27 settembre 2012

quella volta che mi hai detto " SAI, FORSE, MI SONO SBAGLIATO"

eccola
questa è LA CANZONE

I Hear You Call (Bliss)


Though you don't call me anymore,
I find myself waiting.
Be no more letters from you,
So what's wrong anticipating?
I wanna tell you so,
The way I been changing my life,
But if you come back to me,
Let water change to wine.

Hit it, baby, oh oh oh. (2x)
It's what they call a miracle,
I hear you call my name.
I hear you call, I hear you call,
I hear you call my name.

Though I can't see you no more,
I feel your eyes watching.
Guess I'll try taking you.
It'll be a one way conversation.
I wanna rescue my soul;
Beg you please, find me.
If you come back to me,
Let water change to wine.

Repeat chorus

I been looking around for a sign.
I'm so blind. You were there all the time.
"Always be there", you once said to me.
All I had to do was believe.

Repeat chorus




i miei ricordi: Il nostro amore era all'inizio. Era molto potente, e tu si sei spaventato, ti sei preso la pausa. Io disperata tornai a casa dato che la settimana lavorativa era terminata, e in testa mi ronzava questa canzone. Qualsiasi cosa facessi avevo in mente questa canzone e avevo la sensazione che voltandomi, ti avrei trovato. Il week end finì, e tornai al lavoro: lavoravo accanto a te, purtroppo, o per fortuna. Entrai in ufficio tremante, cercando di simulare una sicurezza e una sfrontatezza che non mi avevo. Tu lavoravi. Non hai alzato la testa per un pò di tempo da ciò che facevi. Io cercavo di fare la brillante, come se niente fosse. Poi ti sei girato e con la voce rotta dall'emozione mi hai detto: " SAI, FORSE, MI SONO SBAGLIATO". E tutto è tornato a brillare sul serio. Avevi passato il week end a pensare a me, e io sentivo che mi stavi cercando.
Ho sempre pensato che la nostra vita assieme fosse una specie di storia magica, perchè aveva i tratti di certi film romantici. Per certi versi è proprio così.
E sento ancora che chiami il mio nome, anche quando sei sfuggente e ti nascondi per non affrontare i problemi sperando si possano risolvere da soli. 
E mi spazientisco, perchè non hai più vent'anni.
E mi sale l'amaro in bocca, ma accompagnato da quel piacevole sorriso di chi ti conosce da sempre così profondamente che, se anche fuggi per un pò, sa che tornerai sempre e mi dirai " SAI, FORSE, MI SONO SBAGLIATO"

2 commenti: