mercoledì 12 settembre 2012

CREDO.... e abbasso la testa

Ieri sera ho scoperto una cosa che mi ha scosso molto.
Anche se non centro per nulla con la storia in se, ma conoscere tramite FB la madre di una ragazza della mia età, morta assassinata da un pazzo come Marco Bergamo, mi ha turbato moltissimo.
E ho immaginato il dolore provato. La disperazione. La solitudine. Il tutto perchè verrà girato un film sulla storia di questo assassino.
La notizia è solamente poche ore successive a quella terribile di un'altra donna morta per colpa di un pazzo e delle sue coltellate, che ora piange disperato in carcere. Ma chi consolerà i bambini della donna?...
Il riaprirsi di uan ferita immensa per una mamma...

Poi ho cominciato a pensare
I pensieri ronzano in testa, volano qui e lì. Non sembrano avere un filo conduttore, ma girano, riportano l'anima a un livello profondo. Quello che poi ti porta a rifare cose piccole, e amate, come leggere...
E sono incappata per caso, leggendo un blog di un'altra mamma, in questo video



E ho cominciato a ricordare che la vita è fatta di piccole cose e che ci è dato di vivere ciò che possiamo sopportare ( purtroppo e per fortuna)
Di certo non risolve le cose
Chi non c'è più, non torna, se non nei ricordi amabili di chi l'ha amata.
Ma a me solleva un pochino l'anima
CI E' DATO DI VIVERE SOLO CIO' CHE POSSIAMO SOPPORTARE

Abbasso la testa e continuo con le mie piccole azioni quotidiane e elenco a mente i motivi per cui CREDO valga la pena di affrontare ogni giorno la vita che ci è data di vivere
Abbasso la testa, ringrazio per la mia vita, e benedico (a denti stretti, lo ammetto) le mille piccole difficoltà che mi aiutano a capire quanto sono fortunata a potermi incazzare ogni giorno con i miei figli, con mio marito, con mia madre, mia suocera, la mia vicina ignorante, con il servizio pubblico che ha cancellato le corse degli autobus che riportano a casa i miei figli dalla loro scuola...
Abbasso la testa e accarezzo la mia gatta che mi risponde con un leggero miagolio di comprensione.
Meno male che la mia vita meschina a volte mi regala momenti sublimi di cui ringrazio, per cui posso ogni tanto alzare la testa e guardare il cielo immensamente azzurro, che oggi è di un grigio carico di pioggia che mi ricorda che l'autunno sta bussando alle porte.



2 commenti: