lunedì 24 giugno 2013

Sliding doors

ti giri e vedi un volto
incroci il suo sguardo
e capisci inevitabilmente di avere sbagliato il tempo, di avere perso il treno, e oramai niente più sarà possibile
e tutto è compiuto
rimane solo quello che sarebbe potuto essere se solo avessi aperto porte e preso strade diverse
rimpianti
e tanta solitudine che gela il cuore come la giornata odierna che fuori ci sono 10° e sui monti è nevicato, nonostante sia il 24 giugno
rimpianti
e guai a chi mi dice di reagire: io reagisco ogni giorno, combatto ogni giorno, mi alzo ogni giorno convinta che farò il meglio, che darò il meglio
ma che ogni giorno non riceverò nessun tipo di ricarica positiva
solo nevicate il 24 giugno
solo il sole caldo a natale
solo la grandine a novembre
tutto per farmi capire che ho sbagliato e che per quell'errore, l'errore di credere in qualcosa che non esiste, pagherò ogni giorno che mi rimane

vorrei aprire la porta giusta, e rifare tutto quello che ho fatto, ma arrivare a un punto positivo, non butto via niente, ma solo arrivare a un punto positivo della mia vita e non a piangere e disperarmi e basta

e ora incrocio quello sguardo, con quello che non è più il mio sguardo, non lo è più e non si torna indietro
e qualsiasi decisione io prenda, mai mi verranno dati i miei anni migliori
e spero solo che tutto finisca presto...presto

Nessun commento:

Posta un commento