venerdì 31 maggio 2013

mi sveglio ogni mattina

Mi sveglio ogni mattina
sempre più stanca
sempre più svuotata
senza una meta
senza una speranza che mi faccia aprire gli occhi per affrontare con positività la giornata
Mi sveglio, mi alzo, mi lavo il viso, mi trucco, mi faccio la colazione
e poi mi guardo intorno e scapperei
non ce la faccio più

mi hanno appena ricordato che proprio ieri dicevo che siamo speciali
non ricordo nemmeno il motivo di questa affermazione
certo che lo siamo
ognuno lo è
certo
ma io sono esausta, ma proprio esausta
svuotata, e demotivata
Ogni progetto che ho voluto , anche desiderato ardentemente, con tutta me stessa, si rivolta contro.

mi lamento, mi lagno, mi arrabbio, mi incazzo
arrabatto scelte e opportunità alla carlona, pur di provare a stare a galla
ma nulla che cambi la situazione
nulla che ti faccia tirare un sospiro di sollievo
nulla che porti un vero sorriso
nulla

non ce la faccio
non ce la faccio più
e ho paura dei miei pensieri
paura di quello che vorrei

vorrei andarmene
vorrei ferire chi mi ha ferito
vorrei guardare in volto la gente ch emi usa e trattarli come loro trattano me
vorrei avere la frase giusta per distruggere chi mi ha fatto male
e poi girarmi e andarmene lasciando il vuoto più vuoto nelle vite di tutti

ma non sono capace nemmeno di questo
no,non sono capace di nulla
tranne che soffocare dentro i rospi che ingoio, tranne che ascoltare il mio cuore battere pesante, tranne sentirmi annullata e nulla... e nulla più

5 commenti:

  1. A me sembra che tu sia ad un passo...

    RispondiElimina
  2. La situazione pare veramente difficile...non so cosa dirti cara amica. Mi piacerebbe avere parole balsamiche per aiutarti un po'...forse se fossimo a quattr'occhi, forse! Un grande abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già...è difficile...molto...e ogni volta che pare di avere una opportunità di svolta, invece è un tir che mi piomba addosso e distrugge ogni piccola speranza.
      un periodaccio
      grazie, mi coccolo nel tuo abbraccio
      e mi attacco al raggio di sole che ha bucato le nuvole, illudendomi che possa scaldare anche la mia anima

      Elimina