venerdì 1 febbraio 2013

cerco di svuotare la testa e ritrovare i miei pensieri buoni

Si conclude una settimana
è venerdì, ed è il Primo Febbraio.
Mese nuovo, atteso come il sole a primavera,  perchè quello precedente è stato uno dei peggiori degli ultimi tempi.
Mentre aspetto una telefonata, leggo il quotidiano online, guardo Facebook e mi cade l'occhio su uno dei tanti oroscopi.
Lo leggo annoiata, lo ammetto, ma stavolta l'ultima frase mi ha colpito:

 “Scorgo il mio destino in ciò che non posso temere”, dice Theodore Roethke nella sua poesia The Waking (il risveglio). Ti invito ad adottare il suo punto di vista, Toro. In altre parole, impara qualcosa di più sul tuo destino facendo quello che ti fa sentire coraggioso. Dirigiti verso avventure che liberano la tua mente da tutto quello che la ingombra e stimolano la parte migliore di te. Fidati di sogni che ti spingono a mettere da parte le preoccupazioni che ti distraggono.

Ieri ho chiuso il mese dicendo che oggi, primo febbraio, sarebbe stato un nuovo inizio. I sogni a cui non voglio più credere perchè fa malissimo capire che non si potranno mai avverare, tornano sempre a pungere l'anima.
E fa male constatare che la candela della speranza si riaccende. Fa male perchè quando si prendono troppe bastonate, quando ci scotta con l'acqua calda , si ha paura persino dell'acqua fredda.
Fidati dei sogni, mi suggeriscono ..e ho paura di essere troppo infantile, troppo scema, troppo vulnerabile...ho paura che non posso permettermi di crederci, ho paura di tutto e la sensazione che per ogni cosa sia troppo tardi, irrimediabilmente persa
molti mi dicono "andrà tutto bene, fidati"
e io sono esausta e comincio a fidarmi, forse solo per sfinimento
Chiudo gli occhi
ascolto il mio respiro
e cerco di svuotare la testa e ritrovare i miei pensieri buoni
Per poter fare qualche passo ancora, solo qualche passo in avanti...

Nessun commento:

Posta un commento