venerdì 14 novembre 2014

OK MONDO! A NOI DUE!

Ne avevo già scritto , in passato. LE ROSE DEL MIO GIARDINO che poi restano pensieri e sospetti, non passano. Nemmeno se ti togli qualche sassolino dalla scarpa, tipo occhio per occhio.  Sono piuttosto incattivita con il maschio medio. Vedo tanta ignoranza, cattiveria. Anche tra donne e donne. Incapaci di vedere oltre. Non occorre andarci a nozze, ma apprezzare le qualità della persona, farne tesoro, per crescere tutti. Invece anche in persone apparentemente molto colte e intelligenti noto astio, rancore, gelosia.
Ma oggi un'amica mi ha dedicato questa foto su FB.

Si tratta dell'opera di Peige Bradley dal titolo emblematico " Expansion", scultura in bronzo


Una visione magnifica di come ci sentiamo noi donne comuni, a pezzi, ma ancora intere. Come i giapponesi che riparano i vasi rotti, riempiendo le crepe con l'oro, impreziosendoli e rendendoli inimitabili. Ogni nostra crepa, ogni nostra cicatrice si riempie di luce, illuminandoci e illuminando il mondo intorno a noi. Ecco chi siamo noi, in fondo. Quelle che nonostante tutto e tutti, respiriamo a fondo, chiudiamo gli occhi e pensiamo " Ok mondo, a noi due!" ( cit. Nadia Mazzardis)
Siamo quelle che portiamo avanti il mondo durante ogni tipo di guerra, siamo quelle che ci rialziamo sempre, dopo ogni brutta caduta, raccogliamo i cocci, riordiniamo, e si riparte!

Grazie Nadia, oggi mi serviva tanto!

1 commento: